Il tuo sguardo...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il tuo sguardo...

Messaggio  Cristina il Lun Feb 25, 2008 7:13 pm

Anoressia, bulimia, immagini nascoste dietro il corpo di persone che ricercano la perfezione…che non esiste!
Voglio aprire questo topic perché sono rimasta impressionata nel vedere blog (come ad esempio PRO-ANA “anoressia” e MIA “bulimia”) nei quali mirano a farsi forza nell’incentivare queste forme, vedono l’anoressia come una divinità e si fanno forza nel non cadere nella tentazione del cibo.
Io voglio fare il contrario…


Si cerca in tutti i modi di migliorare la propria immagine.
L’anoressia comporta il radicale rifiuto del cibo allo scopo di inseguire un ideale di magrezza irraggiungibile.
Non ci si sente mai magri abbastanza.
Il corpo, ridotto all'osso, si fa teatro di una sofferenza interiore che le parole non riescono a dire.
L'anoressia colpisce duramente il corpo.

La bulimia deriva da un profondo vuoto interiore. Nel disperato tentativo di riempire questo vuoto, al di là della sua volontà, vengono ingerite enormi quantità di cibo.
Il senso di colpa che ne deriva, costringe ad escogitare pericolosi comportamenti eliminatori quali vomito autoindotto, abuso di lassativi e diuretici.
La bulimia non è chiaramente visibile come l'anoressia, ma ha conseguenze altrettanto devastanti sulla vita e la salute di chi ne soffre.

Com’è il tuo sguardo sul tuo corpo allo specchio???
come mai arrivare a tanto?

Apro uno spazio a voi…con l’intento di trovare insieme la forza per sostenersi, per uscirne, per vivere!
avatar
Cristina
Admin

Messaggi : 144
Data d'iscrizione : 22.02.08
Località : marche

Vedi il profilo dell'utente http://www.compagniinviaggio.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

la mia esperienza

Messaggio  Lilly il Gio Gen 01, 2009 3:03 pm

Perchè?
è tre anni che ci penso, da quel maledetto giorno in cui dopo aver mangiato un panino sono andata a vomitarlo
Perchè?
Difficile dare una risposta
Forse perchè non c'è un solo perchè
Forse la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il bisogno di attenzione, il bisogno di dire "ci sono anche io, non lasciatemi qui", forse sono stati quei chili di troppo, forse semplicemente doveva succedere e il momento è stato casuale
Cosa c'è dietro?
Dietro c'è una profonda insicurezza, un sentirsi sbagliata sempre e comunque, non solo esteriormenete come molti potrebbero pensare, sentirsi sbagliata come persona, come anima, forse stupidamente quel giorno ho pensato che cambiando esteriormente sarei cambiata anche dentro, sarei diventata "migliore"
ma questo non è sucesso
E allora cresce l'odio per se stessi, perchè non ci riesci, tenti di migliorarti, ma sei sempre e comunque sbagliata
la tua parte malata ti odia perchè non sei "giusta" e la tua parte sana perchè ti stai distruggendo e sà che faresti soffrire molte persone se qualcuno lo scoprisse.
In questo modo tutte le due parti di te ti odiano, sei orribile, tanto vale distruggersi.
Quando sei tu la prima a odiarti, l'amore degli per te non lo capisci, perchè i loro complimenti, il loro volerti bene, ti sembra falso, ti sembra un atto caritatevole nei confronti di una persona sbagliata.
Cosa mi ha tenuto a galla? cosa mi ha fermato quando volevo distruggermi? forse proprio quell'amore che non capivo, forse tutto il bene che volevo a una mia amica, il fatto di volere che lei fosse felice, perchè lei se lo meritava e allora il doverci essere per proteggerla dai pericoli, questo mi ha permesso piano piano di iniziare a prendere coscienza che il bene che mi vogliono forse non è totalmente falso.
e il fatto che qualcuno mi vuole bene, che qualcuno prova per me quell'amore che io non provo per me stessa, questo ha acceso una stella nel cielo buio che mi circondava.
La strada è difficile per uscirne, anche perchè sembra impossibile, ma io non lo percepisco veramente come un problema, una parte di me lo sà, ma mentirei se dicessi che sono cosciente che è un problema e finchè non lo percepisco come tale sarà quasi impossibile uscirne.
ma tento, provo, cado e riprovo e forse un giorno potrò dire ecco ho lasciato alle spalle questo periodo

scusate se ho scritto un pò tanto, ma avrei tante altre cose da scrivere è una malattia complessa una malattia che ti prende anima e corpo
grazie per avermi permesso di scrivere mi aiuta tanto per capire..
grazie..

Lilly

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 30.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il tuo sguardo...

Messaggio  Pia il Mer Gen 07, 2009 11:40 pm

Cara Lilly

Grazie per questa tua testimonianza. Quella sensazione di essere "sbagliata" è comune a tante situazioni difficili in cui i giovani si possono trovare. Nel mio caso è stato un'effetto degli abusi. La cosa strana nel mio caso è che ho avuto un periodo in cui ho praticamente smesso di mangiare perchè mi sentivo totalmente annientata dai problemi che sono venuti a galla. Solo che avevo 35 anni allora..Tu invece mi sembri molto giovane. Di quel periodo ricordo solo la cupa disperazione (non che mi strappavo i capelli, ma mi sentivo svuotata di tutto...ero un guscio vuoto e forse inconsciamente volevo svuotarmi anche fisicamente, annullarmi totalmente per rispecchiare l'annullamento che sentivo dentro.

Non credo di poterti essere d'aiuto, dato che non conosco molto l'universo dei disturbi alimentari, ma una sola cosa posso dirti: fatti aiutare! Dal momento che mi sono fatta aiutare, ho iniziato il lungo e faticoso cammino di guarigione. Se non ti apri alla fiducia e alle cure di uno specialista o meglio ancora un centro specialistico, riduci le possibilità di superare questo grande dolore interiore. Penso che, chi tra noi ha avuto problemi simili ai tuoi te lo possa dire con parole certamente più sagge e informate di me.

Comunque, ti abbraccio...non ricordo se ti sei iscritta ora o se ti eri già affacciata qualche volta nei mesi scorsi. Lascia che ti dica comunque, ben arrivata e spero che questa piccola apertura sia solo l'inizio di un cammino di speranza per te!
avatar
Pia

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 25.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://andareoltreinsieme.wordpress.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il tuo sguardo...

Messaggio  Cristina il Gio Gen 08, 2009 1:49 am

Scusate la mia assenza...sono tornata stasera a casa.
Ciao Lilly
mi ritrovo molto nelle tue parole.
capisco benissimo quelle sensazione...
anche l'odio delle 2 parti...sia quella che si sente sbagliata...sia l'altra...quella che ti fa rimpiangere le cose belle che ti stai perdendo perchè ti vuoi distruggere!
il fatto di sconvolgersi quando nonostante ti senti uno schifo e ti riduci in quelle condizioni un'amica ti dice che ti vuole bene e che se decidi di lottare lotterà con te.

sai...purtroppo in un periodo della mia vita ho avuto un pò di problemini con il cibo...
dico solo che ho fatto un pò di digiuno...
ma non chiedetemi il perchè? forse non lo so veramente neanche io.
e spero solo che quel periodo sia chiuso lì e non ritorni quella sensazione e quel rifiuto e "non voglia" che avevo!

ti dico una cosa lilly...si può ricadere...è vero...è reale...ma una parte di me lotterà sempre...
anche tu non arrenderti...
noi siamo qui!

_________________
Nessuno può limitare la nostra libertà interiore.
avatar
Cristina
Admin

Messaggi : 144
Data d'iscrizione : 22.02.08
Località : marche

Vedi il profilo dell'utente http://www.compagniinviaggio.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il tuo sguardo...

Messaggio  Mary il Dom Gen 11, 2009 1:09 am

Carissima Lilly,
grazie per le parole e la testimonianza che hai scritto qui!!!
Ed oltre a sottoscrivere ciò che hanno già detto Pia e Cri...ti voglio solo dire che nelle tue parole ho un pò rivisto me qualche anno fa anche se non ho avuto specificatamente problemi con il cibo, mi sono ritrovata molto nelle tue parole!

Sono d'accordo con Pia quando ti dice cerca aiuto per poter tirare fuori questa rabbia oltre che avere una maggiore conoscenza di te stessa...ti servirà a guardare in faccia a quell'odio che ti distrugge ed andare oltre esso!
Io dopo tanti anni di buio le due cose che mi hanno fatto uscire dal baratro sono stati proprio: l'amore Autentico di una coppia che accolse la mia situazione e mi donò totalmente amore gratuito e un percorso individuale di psicoterapia per riuscire a guardare i fantasmi del passato...
Non ti nego che momenti di crisi e di abbattimente purtroppo nonostante tutto questo ci sono ancora....ma oggi rispetto al passato ho una marcia in più! So che ho persone che credono in me, specialmente quando io smetto di credere in me stessa...e so che c'è Qualcuno che m ama sempre di un Amore gratuito anche se dovessi essere io a rifiutarlo!!

Io ti auguro Lilly di trovare anche te la luce...la vera luce...che ti permetta di vederla al fondo al tunnel dove senti di essere....intanto se ne senti l'esigenza come e quando vuoi noi ci siamo qui Lilly...!Ti abbraccio e scrivimi o scrivici quando vuoi ok? Very Happy
Siamo con te e se vuoi per quel che possiamo lottiamo con te! Very Happy

_________________
"Coltivati un giardino interiore: ti accompagnerà ovunque. E sarà la tua forza di vivere" (B.Ferrero)
avatar
Mary
Admin

Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 22.02.08
Località : Il mondo....

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il tuo sguardo...

Messaggio  Lilly il Dom Gen 11, 2009 1:32 am

grazie a tutte di cuore, per ora tento di farcela con le mie gambe, è la prima volta che tento di uscirne, mi dispiace ma almeno per ora non posso rivolgermi a strutture, solo un amico sà di questo problema e non posso dare questa notizia ai miei genitori gli farei troppo male..
forse se non riesco potrei rivolgermi a un aiuto esterno ma per ora no mi dispiace
un bacio..

Lilly

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 30.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il tuo sguardo...

Messaggio  Mary il Dom Gen 11, 2009 12:50 pm

Non devi dispiacerti di nulla Lilly! Tu sai cosa forse è meglio per te e se per ora senti che non è il momento o non ne hai bisogno va benissimo che tenti di farcela con le tue gambe.
Anzi sono contenta che hai un amico con il quale ppoterne parlare di persona quello davvero è importantissimo!Ricordalo! Per uscirne hai comunque bisogno di qualcuno con il quale condividere i tuoi vissuti!

Poi volevo solo sottolineare che intraprendere un cammino con uno specialista non vuol dire comunque non farcela con le proprie gambe o far risolvere il problema a lui/lei. Al contrario serve proprio per metterci di fronte a noi stessi e trovare le nostre risorse necessarie che già sono in noi...per risolvere noi, il nostro problema. Questo lo volevo chiarire perchè a volte su questo aspetto ci sono molti luoghi comuni.

Infine volevo anche dirti che se non te la senti di parlarne con i tuoi genitori ok, solo tu sai se è il caso o no o quali siano le motivazioni a non dirglielo...
Ma non guardarlo sotto l'aspetto del "gli darei un dispiacere"...in questo momento chi sta soffrendo o passando un momento difficile sei te ed hai il sacrosanto diritto di chiedere un appoggio o sostegno ai tuoi genitori...sarebbe loro compito. Possono pure provare dispiacere ok...ma sono adulti e in genere si presuppone capaci di saper gestire questo dispiacere....Quello che conta al momento è che tu trovi la tua serenità e pace...e che tu stia bene inanzittutto con te stessa!
I miei sono semplici riflessioni e pensieri...chiaramente fanne l'uso che meglio credi....
Quando vuoi scrivici mi fa molto piacere leggerti lilly! Se vuoi ci sono anche in privato ok?
Un bacione e buona Domenica Lilly! Very Happy

_________________
"Coltivati un giardino interiore: ti accompagnerà ovunque. E sarà la tua forza di vivere" (B.Ferrero)
avatar
Mary
Admin

Messaggi : 86
Data d'iscrizione : 22.02.08
Località : Il mondo....

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il tuo sguardo...

Messaggio  Pia il Mar Gen 13, 2009 7:36 pm

Lilly, condivido pienamente quello che ti dice Mary...sai, quando io ho fatto la mia terapia (un anno e mezzo), mentre lo facevo, pensavo spesso "ma che cavolo ci faccio io qui...parlo solo io sopra questo divanetto di pelle nera, la dotoressa sta dietro di me e davanti a me c'è solo quel quadro degli angioletti di raffaello che cadono dal cielo..." Ma col tempo ho capito che il dialogo era guidato in modo molto discreto dalla dottoressa e soprattutto si è trattato di un dialogo con me stessa. E' stata una tappa fondamentale della mia vita, non c'è che dire. Ma è anche vero che ci sono arrivata a tarda età.
L'unico problema con i problemi di alimentazione è che se vanno avanti per molto tempo, il corpo prende il controllo di tutto e entra in un circolo vizioso. Io stavo arrivando rapidamente a quel livello, dove c'era un punto di non ritorno che si avvicinava veloce.

Io penso che se tu ne parlassi con i tuoi genitori, loro forse darebbero un sospiro di sollievo. I genitori vedono quello che succede ma spesso non sanno come affrontare l'argomento con i figli. Parola di mamma. Vedo mio figlio maggiore in certi momenti con uno sguardo di supplica, ma ho imparato che devo aspettare che sia pronto lui a parlare, altrimenti non ricavo un ragno dal buco! E poi, una volta capito il problema ne parliamo- E si vede il dafarsi insieme.

Se posso permettermi di suggerire un'altra cosa: leggere libri (specialmente storie vere ) sull'argomento. Potrai capire che ci sono tante persone che hanno attraversato questi problemi e ne sono venute fuori vittoriose. Tutti abbiamo dentro di noi la capacità di trovare la serenità ma a volte abbiamo bisogno di un "catalizzatore" e una canalizzazione del modo di pensare che ci dia una direzione. Ma arroccarsi nella convinzione di dover fare da soli serve solo ad allontanare la prospettiva per un futuro più sereno, perchè molto spesso siamo proprio noi a ragionare in modo sbagliato. Certe sofferenze portano ad ( partono da) un modo distorto di vedere il mondo, e noi stessi rispetto a quel mondo. Perciò ti incoraggio a non aspettare troppo, e nel frattempo, leggi, rifletti, scopri quali sono le tue possibilità. Bacioni!
avatar
Pia

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 25.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://andareoltreinsieme.wordpress.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il tuo sguardo...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum